Officine Alfieri Maserati

Viale C. Menotti, 322

Quando, a partire dal 1939, la famiglia Orsi decide il trasferimento della Società anonima Officine Alfieri Maserati appena acquisita da Bologna a Modena, si costituiscono due aziende: la Alfieri Maserati per la produzione di automobili e la Candele Maserati accumulatori. L’area prescelta in via Ciro Menotti, di fronte agli impianti della S.A. Acciaierie Ferriere, è di proprietà dello stesso Orsi dove, nel 1935, aveva fatto erigere alcuni capannoni. Si costituisce così il più grande gruppo industriale modenese, concentrato nell’area nord della città.

Nel 1942 il complesso si amplia: sono costruiti tre grandi capannoni e una palazzina per uffici e appartamenti, a completamento di precedenti fabbricati. La palazzina, congiungendo due blocchi su via Ciro Menotti si completa con i tre volumi retrostanti, che insistono sulle due nuove strade previste dal piano regolatore (le attuali vie Don Bosco e via Divisione Acqui). È disposta su due piani più interrato e ha le linee semplici, tipiche del fabbricato industriale, con un solo accento maggiormente monumentale in corrispondenza del portale centrale e delle soprastanti aperture. Al primo piano si trovano gli uffici, mentre al secondo sono ospitati, specularmente, gli alloggi del Vice Direttore e del Direttore. I reparti posti su via Ciro Menotti si caratterizzano per la struttura in cemento armato e le grandi coperture poligonali, con grandi vetrate per massimizzare l’entrata della luce.

Nel dopoguerra, un nuovo adeguamento prevede la ricollocazione di alcuni reparti e servizi. Alla fine degli anni Novanta, con il passaggio di proprietà a Fiat Spa, viene realizzata una torre centrale di nove piani di uffici con rivestimenti in alluminio e vetro che funge da punto di riferimento urbano e una palazzina per uffici con showroom su via Divisione Acqui e viale Ciro Menotti, caratterizzata dalla passerella ellittica ideata da Ron Arad, espressione di movimento e leggerezza. Sono adeguati gli spazi progettati nel 1939 per ospitare le tecnologie necessarie ai nuovi sistemi di produzione in serie e il simbolo del tridente troneggia su tutti gli edifici.

Persone e Avvenimenti
Avvenimento
Modena sottrae il Tridente a Bologna
Bio
Adolfo Orsi
Appuntamenti