Anna "Annetta" Ligabue

Cuneo, 1898 – Modena, 1918

Militante socialista

Proveniente da una famiglia di commercianti di stoffe di orientamento politico moderato, a seguito del peggioramento delle condizioni economiche familiari Anna detta ‘Annetta’ inizia a lavorare in una cooperativa di consumo. Il suo inserimento nel mondo del lavoro operaio ne orienta gli ideali verso il socialismo; matura quindi giovanissima un pensiero politico anticonformista e aderisce alla Federazione giovanile socialista, impegnandosi convintamente contro la guerra.

È tenace e sicura; partecipa a scioperi e manifestazioni e la polizia la scheda come soggetto pericolosissimo «per l’ascendente che ha e per i suoi impulsivi e rivoluzionari propositi superbolscheviki». Già a 18 anni subisce il suo primo arresto, nel dicembre 1916 viene incarcerata a Sant’Eufemia per avere «istigato alcune mogli di richiamati ad effettuare una dimostrazione contro la guerra e Pro Pace». L’autorità giudiziaria le impone il soggiorno coatto a Bologna ma rientra presto a Modena, anche a seguito di una interrogazione parlamentare dell’onorevole Gregorio Agnini – decano dei deputati socialisti modenesi – e l'intervento di alcuni esponenti socialisti, tra cui Nicola Bombacci – il ‘Lenin’ di Romagna e figura emergente del massimalismo socialista – che il prefetto indica come suo amante. Seguono poi altri arresti, come in occasione delle manifestazioni di maggio 1917, e una condanna a quattro mesi di carcere dal Tribunale militare di Firenze per «incitamento al rifiuto d’obbedienza e all’insurrezione».

Annetta Ligabue è il segno di contraddizione in quella famiglia borghese. È giovane, donna e socialista; non esita a sfidare le istituzioni e affrontare il carcere per le proprie idee di rivolta. Seppure indebolita nel fisico, non è la persecuzione poliziesca a piegarla ma l’influenza spagnola, che la colpisce a morte il 26 ottobre 1918. Il suo esempio sarà raccolto dalla sorella Bice, che aderirà nel 1921 al Partito comunista.

Anna Ligabue 2 2
Luoghi, Persone e Avvenimenti
Bio
Beatrice "Bice" Ligabue
Avvenimento
Un giornale per l’unità del socialismo
Bio
Gregorio Agnini