Virginia Reiter

Modena, 1862 -1937

Attrice teatrale

Virginia Reiter nasce da Carlo Reiter, tappezziere di origine tedesca, e Teresa Deodati, massaia di origine ebraica. Dopo Virginia nascono cinque fratelli maschi.

Debutta a 11 anni in una recita di Carnevale organizzato nell'Istituto delle “Figlie di Gesù”. Nel 1876 abbandona l’Istituto per imparare il mestiere di sarta e inizia a frequentare la Società filodrammatica Cuore ed Arte. Il 29 gennaio 1877 debutta con la Filarmonica al Teatro Goldoni con uno scherzo comico. Nel 1883 inizia la sua carriera da professionista nella Compagnia di Giovanni Emanuel ed è la protagonista di tournée di successo in Italia e all’estero in Spagna e negli Stati Uniti. Nel 1893 è prima attrice nella compagnia Talli-Reinach dove resta per tre anni prima di entrare nella compagnia di Andò-Leigheb (1895) che presto le propone di diventare sua socia. Nel 1900 ne fonda una propria con Francesco Pasta. La sua carriera prosegue per 15 anni tra applausi del pubblico e riconoscimenti della sua città natale che nel 1905 le dedica una lapide nel Teatro Storchi. Il 19 febbraio 1915 insieme a Ermete Novelli, che pure lascia il teatro, si celebra una serata d’addio in suo onore al Teatro Verne di Milano organizzata e sostenuta anche dal Comune di Modena. La rivista “La donna” dedica un numero intero all’evento. Riprenderà a recitare tra 1920 e 1922, forse per ragioni economiche, e poi saltuariamente in occasioni particolari.

Capace di ottime prestazioni sia nel repertorio brillante che nelle tragedie è una grande interprete del teatro shakespeariano. Il suo cavallo di battaglia è Madame Sans-Géne di Sardou. Si inserisce con personalità e capacità nella tradizione del “Grande Attore” del teatro di fine Ottocento caratterizzato dai grandi mattatori. Muore a Modena, minata dal diabete, il 22 gennaio 1937. Riceve, a spese del Governo, solenni onoranze funebri.

La città di Modena celebra i successi di Virginia Reiter dedicandole una lapide nell’atrio del Teatro Storchi (1905), intitolandole uno dei viali a ridosso del Centro storico (1945) e il Ridotto del Teatro Storchi (2014).

 

343545463463433
Luoghi e Avvenimenti
Luogo
Teatro Storchi
Avvenimento
Oltre le regole