Sandro Vesce

Bologna, 1938 – Modena 2019

Prete operaio, psicologo e psicoterapeuta, autore

Terminati gli studi universitari e svolto il servizio militare, Sandro Vesce decide di abbracciare la fede cristiana e diventare prete nel 1967. In seguito, frequenta l’Università Gregoriana a Roma dove esercita il suo impegno pastorale come assistente della Fuci (Federazione universitari cattolici italiani), associazione molto presente nel dibattito sul rinnovamento della Chiesa, sulla spinta del Concilio Vaticano II. A Modena si inserisce nell’azione pastorale della parrocchia del Villaggio artigiano e contribuisce alla realizzazione di un rinnovamento profondo della gestione tradizionale e poi alla costituzione della Comunità di base.

È la stagione dei preti operai, una diversa modalità di testimoniare la propria fede condividendo la vita concreta della gente. E anche Sandro Vesce fa questa scelta, lavorando come operaio per ben nove anni alla Carrozzeria Autodromo di Modena, dal 1970 al 1979. Contemporaneamente, continua la sua partecipazione alla comunità di base, anche se non più come prete, ministero al quale rinuncia nel 1976. In quell’anno scrive per Feltrinelli (1976) Per un cristianesimo non religioso, un testo importante e conosciuto in tutta Italia, in cui si disegnano le linee di un nuovo paradigma per le comunità cristiane.

Dopo essersi sposato, riprende gli studi e diventa psicologo e psicoterapeuta e con questo ruolo svolge la sua professione fino all’ultimo.

È autore di diversi saggi (Per un cristianesimo non religioso, 1976; Gesù secondo il Vesuvio, 2004), polisemie (Autoritratto con marketing, 1985), poesie (Terre d’origine, 1988, con lo scultore Sergio Zanni; Signore anatre, 1989, con il pittore Giuliano Della Casa), invenzioni in versi e in prosa (Le Geografiche, 2010, con il pittore Mattia Barbieri), un romanzo breve (Il caso del signore Dio, 1992), un vagabondaggio cittadino (Le Meraviglie di Modena in fascicoli, 2007) e da ultimo un fumetto (W.C. Man a cavallo, 2012).

sandro vesce2
Luoghi e Avvenimenti
Avvenimento
Costruire il futuro