Ferruccio Teglio

Modena, 1883-1956

Politico antifascista, Sindaco di Modena

Nasce a Modena il 18 marzo 1883 da Bonaiuto e Speranza Levi, un’importante famiglia ebraica modenese; ha una sorella e tre fratelli. Dopo essersi diplomato come ragioniere, è assunto dalla Banca popolare di Modena. Agli inizi del Novecento si iscrive al circolo socialista modenese, diventando nel tempo uno dei suoi principali esponenti e guidando, con altri, le proteste popolari del 1920.

Il momento di maggiore protagonismo è nel biennio 1920-1921 quando, dopo le elezioni amministrative dell’ottobre 1920 diviene sindaco, seppur per soli 5 mesi. Eletto sindaco con 47 voti a favore, 10 schede bianche e 1 voto disperso, la sua elezione sancisce un profondo mutamento politico e amministrativo nella vita della città, per la prima volta guidata da un socialista.

Durante il mandato è licenziato dalla Banca popolare e subisce continue minacce fasciste fino a doversi dimettere il 10 aprile 1921 a seguito del ‘patto di pacificazione’ tra fascisti e socialisti, proposto da Gregorio Agnini.

In quei pochi mesi da sindaco Teglio si scontra con i gravi problemi economici e politici del momento che bloccano ogni tentativo di riforme sociali.

Nonostante le dimissioni e le continue minacce fasciste, Teglio continua la sua attività politica e negli anni Trenta svolge la professione di ragioniere sotto la costante vigilanza fascista.

Dopo le introduzioni delle leggi razziali, privo di risorse, chiede un passaporto che ottiene il 22 agosto 1939. Soggiorna in Inghilterra e poi a Parigi.

Il 17 gennaio 1941 vedovo, torna a Modena e prende residenza dalla sorella Lidia.

L’8 settembre 1943 si ritrova a dover sfuggire alla deportazione nei campi di sterminio ed è messo in salvo dall’organizzazione di don Elio Monari.

Subito dopo la Liberazione rientra a Modena e riprende l’attività politica diventando il direttore de “Il Domani”. Muore a Modena il 19 luglio 1956.

La città gli dedica una via e una lapide commemorativa posta nel Palazzo comunale nel 1990.

Schermata 2020 10 23 alle 12.48.57 2
Luoghi e Avvenimenti
Avvenimento
Il 'contromondo' socialista è possibile