Alfredo Bertesi

Carpi, 1851-1923

Politico, industriale 

Nato il 23 gennaio 1851 da Giuseppe e Lavinia Cimini, patriarca del socialismo modenese, compie le prime esperienze politiche e sociali dal 1972 nella Società operaia di mutuo soccorso di Carpi. Attratto dalle idee democratico-repubblicane, nel luglio 1889 partecipa alla fondazione della Gazzetta democratica di Carpi “Luce”. Tra il 1989 e 1990 assume un ruolo cruciale nella fase nascente del sistema cooperativo locale assumendo la presidenza dell’Associazione dei lavoratori di Carpi nata dall’unione della Cooperativa birocciai, della Cooperativa braccianti e della Cooperativa muratori. Nel 1893 è eletto presidente della Lega socialista di Carpi, sezione del Partito socialista dei lavoratori italiani. Eletto deputato per la prima volta nel 1896, entra nella direzione del Partito socialista diventandone segretario nazionale (1898-1899).

In questi anni diviene consigliere provinciale e, a Carpi, assessore nel 1901 e assessore anziano con funzioni di sindaco dal 4 gennaio 1910 al 13 marzo 1911, ovvero sino all’elezione a sindaco Arturo Marchi. Nel 1904 fonda la “Società autonoma il Truciolo” e sprona gli industriali locali ad associarsi, con l’obiettivo di creare un originale modello economico fondato sul dialogo sociale e sul consolidamento del metodo contrattuale tra le parti nelle vertenze, in modo da ridurre il conflitto sociale. Modello che entra in crisi nel 1911, quando si incrina il rapporto tra riformismo socialista e potere giolittiano con la guerra di Libia.

Espulso nel 1912 dal partito, a seguito del XIII congresso nazionale dove prevale la linea massimalista e rivoluzionaria del giovane Mussolini, fonda a Carpi una sezione del Partito socialista riformista e risulterà sconfitto nelle elezioni del 1913 e nelle amministrative del 1914.

Nel dopoguerra aderisce al Blocco nazionale e – dopo la nomina a senatore nel 1920 – si avvicina al fascismo. La nascita del governo guidato da Mussolini alla fine del 1922 viene salutata da B. come l’occasione per restaurare l’ordine e la legalità. Muore il 20 agosto 1923.

La città di Carpi gli dedica una piazza e una lapide commemorativa.

1900 neg56pg86 Alfredo Bertesi deputato socialista e industriale di Carpi Foto Becchi Archivio Cgil Modena3
Luoghi e Avvenimenti
Luogo
Sede del Partito socialista
Avvenimento
Un giornale per l’unità del socialismo